MALGA CIAPELA – RIFUGIO FALIER

 

Dislivello: dai 1449 m. della partenza ai 2074 m. del Rif. Falier

Tempi: circa 2 ore e ½

 

 

Da Malga Ciapela si segue la strada comunale che porta verso il campeggio  e poi si prosegue fino ad arrivare ad un ponte chiuso con una sbarra. Da qui  si prende la mulattiera (s. n° 610) fino ad arrivare ad un bivio dove a sinistra parte il sentiero n° 689 (per la Valle di Franzedas) e a destra il sentiero che porta alla Valle Ombretta. Si prosegue fino ad arrivare alla meravigliosa Malga Ombretta. Questa è una valle aperta, dominata dalla parete sud della Marmolada, tutte le volte che ci sono stata ho avvistato delle marmotte. Ancora 30-40 minuti di cammino e, con una salita, si arriva al Rifugio Falier. Durante questo breve tratto si possono ammirare a sinistra le Pale del Monte Fop e di fronte le cime di Ombretta dove spicca il Fungo d'Ombretta che sovrasta il Rifugio Falier di proprietà della sezione CAI di Venezia (la costruzione risale al 1911, venne distrutto dagli Austriaci nel 1917 e ricostruito nuovamente nel 1939).